GUESTMIX#22 by Sammartano + 10 Recommended Mixtapes


Artwork by: Cristina Ruggieri

Gaspare Sammartano, musicista pugliese noto come metà del duo cult Cannibal Movie, formato nel 2011 assieme a Donato Epiro e autore di tre diverse uscite su Avorio Dischi, Sound of Cobra e Yerevan Tapes, ha pubblicato nel 2015 il suo primo lavoro in solo: intitolato Low Pitched Italy ed edito da Black Moss, il disco fonde passaggi di musica concreta, l’utilizzo di nastri manipolati contenenti vecchie tracce old-school hip hop, dub nero ed atmosfere marcescenti, risultato in una delle release più significative in Italia per quanto riguarda la seconda metà del decennio ’10. Di recentissima pubblicazione è la traccia Bloody Liscio, inclusa nella compilation Volume 2 apparsa lo scorso mese sull’etichetta Dreamsheep di Valerio Cosi; il pezzo – riportando la descrizione stessa che accompagnò Low Pitched Italy all’uscita – suona come una miscela tossica e abrustolita di brandelli sonori derivati tanto dalla musica industriale dei Throbbing Gristle quanto dal Wu-Tang Clan, con una coda violenta e rumorosa che ne fa uno dei momenti di spicco della release.

Sammartano, sia tramite l’esordio solista (che sarà presto seguito da un altro lavoro) che attraverso questa apparizione su Dream Sheep, pone una forte attenzione sulla struttura ritmica delle composizioni, la quale viene pesantemente filtrata da echi e riverberi dub tra i più ristagnanti, mutilata e costretta in pulsioni di frequenze ribollenti. A tutto ciò Gaspare accompagna un grande interesse per le frange più terroriste e destrutturate della musica elettronica contemporanea, che si esprime direttamente nel contenuto che vi offriamo oggi: siamo lieti di condividere GUESTMIX#22, registrato in esclusiva includendo oscure tracce provenienti dall’ampio e variegato spettro di elettronica astratta promosse da innumerevoli etichette provenienti da tutto il mondo, la quali stanno vivendo un periodo particolarmente florido in cui ogni distinzione di genere, stile e persino background culturale viene abbattuta e riversata in un unico calderone pluridimensionale in cui sguazzano ibridi sonori, anomalie frequenziali e promiscue distorsioni digitali.

Ad accompagnare la selezione, Gaspare ha compilato in esclusiva una lista di 10 mixtape da lui scelti che meglio rappresentano lo stato attuale di questo tipo di musica elettronica sperimentale (ogni distinzione tra ‘colta’ e ‘di basso rango’, come detto, è assolutamente irrilevante). GUESTMIX#22 è ascoltabile dal player in testa all’articolo; poche righe più sotto trovate la chart di mixtape selezionati che – speriamo – vi prenderà tutto il pomeriggio. Buon ascolto e buona lettura! Support your local scene!

TRACKLIST: (1) AGF – LANGuage & VOICES of PROtest (1May 2017) (2) N-Prolenta – hreams’ dream (3) Aghnie – Hidden (4) Coucou Chloe – Doom (5) Scim v Thoom – Bevel and Emboss (6) Loom – Mazed (7) Aghnie – Narcc (8) BRTSound – Raw Raw Raw (9) 129 HABITS – ETHER (AIR MAX ’97 LIVE THRU THIS REMIX) (10) Diego Navarro – (Re)Birth (11) Weightausend – Nether (12) Kai Whiston – BROODY (13) Glot – Orichalcum Throne (TSVI remix) (14) Coucou Chloe – SAPPY (15) Donato Epiro – Ombra Marina (16) Klein ft Kahlia Bakosi – With U (17) Cryptolect – Creature (18) Bulma – Unity (19) AGF – LANGuage & VOICES of PROtest (1May 2017)


MIXTAPE SELECTION by SAMMARTANO


  • Kareem Lotfy Mix For The Astral Plane [listen]: Partiamo dagli Stati Uniti, con The Astral Plane. Sono totalmente in fissa con la loro serie di mix che consiglio di seguire. In questo che vi voglio far ascoltare, ai controlli c’è Kareem Lotfy, uno dei miei preferiti del momento, presente ed ovviamente in ottima compagnia sul V.A. “Never Too Late” pubblicato poco tempo fa da MidLife, una vera mina;
  • JEROME Mixfile #008-Mess [listen]: Adoro Jerome, la serie di Mixfile è incredibile così come i singoli pubblicati da vera e propria label e l’appuntamento ormai fisso tra gli show di NTS. Il lavoro svolto finora è fantastico, riusce a scovare e proporre sempre nuovi artisti producer e dj da ogni angolo del mondo. Questo che vi inoltro credo sia il primo che mi sono trovato ad ascoltare, credo circa un anno fa, curato da Mess..eravamo al numero 8, ora siamo tipo al 180…cercate anche i mixfile curati da Petit Singe e Ramirexx. Ah! il capo qui è lo stesso di Classical Trax.. e siamo sempre negli Stati Uniti;
  • Lo-Fi Opposition – Микстейп #1 [listen]: Qui invece siamo in Russia. Lo Fi Opposition è una sorta di sublabel di Raw Russian (collettivo di producer russi alle prese con robe leftfield house,beats,etc) decisamente più hip hop oriented, consiglio di seguire entrambi. Questo primo mix che hanno pubblicato è fantastico, sporco, cupo ma al tempo stesso ricercato.
  • ILLEGIBLE – stud1nt [listen]: NON Worldwide è in assoluto una delle realtà più interessanti venute fuori negli ultimi due anni – qui lo sapete, è dall’Africa che si parte.. Questo breve mix di soli 15 minuti curato da stud1nt è una vera perla da non lasciarsi sfuggire;
  • INSMIX011 KOLè [listen]: Questo mix su Insert a cura di Nan Kolè esprime al massimo tutta la potenza e la visceralità del suono di Durban e della “Gqom Oh!”, (per cui vale lo stesso discorso fatto per NON). Chi meglio di Kolè poteva farlo?. La prima volta che l’ho ascoltato, circa un anno fa, mi ha praticamente travolto, e da allora continuo ad ascoltarlo e seguirlo;
  • AGHNIE SOAVE STUDIO MIX 002 [listen]: Aghnie è un producer Georgiano che seguo da circa un anno e con cui ho avuto il piacere di scambiare qualche chiacchiera in chat: questo è uno dei suoi ultimi mix registrato per Soave Studio, che con mio grande piacere si conclude con la mia Bloody Liscio. Date un ascolto anche ai suoi lavori e in particolare l’ultima tape pubblicata su Genot Centre;
  • Diego Navarro – i was ok for half an hour or so (MMJ Mix) [listen]: Diego Navarro è un artista spagnolo che ho scoperto qualche mese fa, consiglio di ascoltare il suo ep Nurture – dalla quale ho pescato un brano presente in questo GUESTMIX#22 – ed in particolare questo mix che ha da poco pubblicato sul suo soundcloud e registrato per Marcel’s Music Journal;
  • Truancy Volume 179: Cryptolect [listen]:  Anche riguardo Cryptolect consiglio di cercare il suo “The Marrow In My Bones”, ep che negli ultimi mesi non ho potuto fare a meno di ascoltare con una certa frequenza e dal quale ho pescato un brano per il mix, Creature… questo che voglio farvi ascoltare è il mix da poco pubblicato per il team di TRUANTS, seguite anche i suoi show su Radar Radio: ritmo, innesti pop e un’intensità travolgente;
  • DJ Tapes – Sunrise Mix (primo amore after hour) Non Frequenze Fest ’17 [listen]: Ho ancora bene impresso il suo set per Saturnalia Festival lo scorso anno, più o meno in chiusura. Non ricordo l’orario preciso, credo le nove del mattino.. eheh, un vero e proprio mago!. Questo è un suo set freschissimo (mi ha riportato subito a ciò che ascoltai dal vivo l’anno scorso), registrato in occasione della quinta edizione del Non Frequenze Fest ’17 che si è tenuta pochi giorni fa a Torino. Lo ascolto proprio ora per la terza volta in due giorni mentre butto giù queste righe!
  • MXD #03 // LOVERAGE [listen]: Chiudo con questo mix da poco apparso e scovato su Soundcloud. SKEID16 è l’username di questo artista, che ha da poco iniziato a pubblicare una serie di suoi mixfile che sono, a mio parere, da tenere d’occhio. Questo è il numero tre e sono molto curioso di ascoltare quelli che verranno!