Road to La Fondazione#2: GUESTMIX#37 by Fecalove [Turgid Animal, Joy De Vivre]

Artwork by Nicola Vinciguerra feat. Buonamico Buffalmacco

 

EVENTO FACEBOOK

 

La Fondazione è un progetto nato nel 2013 negli spazi dell’Ex-Colorificio a Pisa, ed in questi anni affermatosi attraverso una fitta serie di attività, eventi e sperimentazioni organizzati dal Pisa Underground Movement e da Ambient-Noise Session. In questo 2018, PUM e ANS hanno unito gli sforzi per presentare un calendario di appuntamenti musicali ad ampio spettro: il primo evento risale allo scorso 31 Marzo quando sul palco del Factory [email protected] di Ospedaletto, Pisa si sono avvicendate le formazioni Cerimonia Secreta [Occult Punk Gang, Milano] e Alga Alma [Tab_ularasa + Devid Ciampalini]; il successivo, invece, è in programma questo Sabato 21 Aprile a partire dalle ore 22, sempre al Factory [email protected], con Fecalove, VISIO e Wild Boars.

Mentre l’etichetta di prossima apertura Wild Boars sarà responsabile di aggiungere, tramite inediti in forma ibrida djset / live, una coda di “clubbing sostenibile©” all’evento – in altre parole, una chiusura che confermi il crescendo musicale e resti parte integrante della scelta stilistica de La Fondazione -, il corpo verio e proprio dell’evento sarà sostenuto dalle performance di Visio, nuovo alias di Nicola Tirabasso in cui misticismo e dimensione onirica si mescolano con la virtualità estatica di immaginari hi-fi, e di Fecalove.

Nicola Vinciguerra, classe 1984 da Carrara, è una figura importante del noise / wall / impro più radicale della scena italiana degli ultimi 10 anni, attingendo ispirazione tanto dall’harsh noise Americano e Giapponese del decennio 1990 quanto dalle malsane atmosfere della power electronics Europea, e soprattutto Italiana, di prima e seconda generazione. Co-fondatore di Turgid Animal, nata nel 2005 dagli sforzi assieme all’inglese George Proctor dei Mutant Ape, vanta una serie interminabile di uscite in formato cassetta, cd, cdr e vinile 7” per etichette quali Old Europa Cafè, Joy de Vivre, Sincope, Fuck Mary Kill, Tulip, BloodLust! e molte altre ancora, oltre che una lunga e ricca attività di performer live in diversi stati (Giappone, Cina, Norvegia, Francia, Germania, Inghilterra, Danimarca). Siamo lieti di presentarvi oggi il nostro 37° GUESTMIX, registrato proprio da Fecalove in vista del secondo evento 2018 de La Fondazione. Buon ascolto!

 

 

La serata inizierà alle 20; sarà possibile mangiare, bere, fare nuove conoscenze e assistere al live painting di Francesco Catelani.  Gli incontri de La Fondazione sono aperti a tutti gli iscritti all’Associazione Pum Factory. L’ingresso sarà a posti limitati al fine di garantire la godibilità delle performance; per info e tesseramento: [email protected]. Support!


TRACKLIST

Fecalove – Anal Lobotomy/Third Eye Prolapse (estratto)
Roro Perrot – Untitled
Taeter – Emperor Of Ruin
Maximillian I – Supreme Fastedio
Nicola Vinciguerra – I Love The Dead Part II (estratto)
Tusmørke – Sankt Sebastians Alter (estratto)
Helghast + Trou Aux Rats – Inde Catervatim Morbo Mortique Dabantur (estratto)
Helghast – The Frozen Wastes Of Kalte
Terminal Erection – Dissolutio (estratto)

 


Are you enjoying what you see on PAYNOMINDTOUS? If that’s the case, we’d like to kindly ask you to subscribe to our newsletter, our Facebook group, and also to consider donating a few cents to our cause. Your help would be of great relevance to us, thank you so much for your time!

PAYNOMINDTOUS is a non-profit organization registered in December 2018, operating since late 2015 as a webzine and media website. In early 2017, we started our own event series in Turin, IT focused on arts, experimental, and dancefloor-oriented music. We reject every clumsy invocation to “the Future” meant as the signifier for capitalistic “progress” and “innovation”, fully embracing the Present instead; we renounce any reckless and ultimately arbitrary division between “high” and “low”, respectable and not respectable, “mind” and “body”; we support and invite musicians, artists, and performers having diverse backgrounds and expressing themselves via variegated artistic practices.